uova di Pasqua artigianali personalizzate di Loris dolciumi di Lugo di Romagna

Loris Dolciumi: l’emozione delle uova di pasqua artigianali personalizzate

Reading Time: 6 minutes

L’ aria è già più dolce e gli uccellini cominciano a cantare: Pasqua si sta avvicinando e il mio pensiero corre alle uova di Pasqua artigianali personalizzate di Loris Dolciumi. Si, perché è da tempo che in famiglia abbiamo inaugurato questa bellissima “coccola”: io e i miei figli andiamo nello stabilimento di Loris Dolciumi (nella zona artigianale di Lugo di Romagna) e scegliamo le uova di cioccolato per la ns famiglia e i nostri cari. Selezioniamo il tipo di cioccolato, la confezione, se vogliamo abbinarci altro (ceramiche particolari, pelouche, altri dolciumi) e consegniamo alla splendida Veronica la sorpresa da inserire.

Allora prendi la mia mano, ti accompagno in un blog post di dolcezza a tutto tondo. A guidarci una “chanson” dedicata alla primavera, per l’atmosfera ricca di poesia e creatività che aleggia attorno al goloso mondo di cioccolato di Loris e dei suoi dolciumi.

Le parole più dolci per la Pasqua 2022

Ogni anno consegno a Veronica una sorpresa diversa per le Uova di Pasqua che commissiono. Quest’anno la sorpresa è una poesia.

Abbiamo bisogno di dolcezza, di sentirci accolti, di scioglierci in morbidi abbracci. Questa primavera la sento come una rinascita col suo valore di promessa di poter ottenere finalmente un po’ di pace (nonostante tutto).

Proprio come canta nei suoi versi Guglielmo di Aquitania (1071-1126). Qui di seguito la prima sestina di “Nella dolcezza della primavera” che trovi riprodotta lungo l’articolo nei riquadri.

Nella dolcezza della primavera
i boschi rinverdiscono, e gli uccelli
cantano, ciascheduno in sua favella,
giusta la melodia del nuovo canto.
È tempo, dunque, che ognuno si tragga
presso a quel che più brama.

Per il figlio diciottenne ho pensato che il cioccolato fondente (che lui preferisce) è perfetto per i versi di Nazim Hikmet mentre per il tredicenne il chiccolato al latte si abbinerà alla poesia di Langston Huges. Al marito, che mi sta accanto da 20 anni (abbiamo festeggiato il nostro ventesimo anniversario il primo di aprile) ho dedicato i versi di Caio Valerio Catullo. Troverai le 3 poesie in fondo al post.

Dopo che le avrai lette, lascia un commenta qui sotto. Ti sono piaciute? Come ti fanno sentire? Se ami la poesia, in fondo all’articolo trovi il pulsante per accedere direttamente ad uno splendido podcast di poesie

Anche quest’anno, Veronica, sempre dolcissima, ha preso i miei preziosi regali e si accerterà che diventino il cuore pulsante delle nostre mattine di Pasqua.

Chi è Loris Dolciumi

Loris Dolciumi non è solo uova di Pasqua artigianali personalizzate, è infatti una vera e propria istituzione nel mondo del dolciario e della produzione dolciaria artigiana.

Continua a leggermi, nel prossimo paragrafo troverai la storia di Loris Dolciumi; intanto ecco la seconda sestina della poesia di Guglielmo di Aquitania

Dall’essere che più mi giova e piace
messaggero non vedo, né sigillo:
perciò non ho riposo né allegrezza,
né ardisco farmi innanzi
finché non sappia di certo se l’esito
sarà quale domando.

La ricerca della storia di Loris Dolciumi ci porta alla fine degli anni ’60 del secolo scorso in una abitazione privata (come hanno avuto origine tantissime attività all’epoca, in particolare nella provincia di Romagna) a Lugo di Romagna. Qui il fondatore, Loris Franzoni, cominciò un’attività di rivendita di prodotti dolciari. Dopo poco cominciò la produzione, sempre in ottica artigianale, di torrone e croccante.

Naturale sviluppo della passione per l’arte dolciaria, Loris Dolciumi iniziò anche con la produzione artigianale di cioccolato, che divenne in poco tempo uno dei prodotti più importanti per l’azienda.

Oggi Loris Dolciumi è un’ importante realtà del territorio che rifornisce il mercato locale, anche con vendita diretta, e ha anche sviluppato un importate mercato internazionale.

Perché regalare uova di pasqua artigianali personalizzate

Regalare uova di Pasqua artigianali personalizzate è un atto creativo. Perché ti chiedi? Beh, perché è possibile scegliere. E scegliere è sempre un atto creativo. Scegliere un uovo piccolo per una persona che fa fatica a contenersi davanti a tanta dolcezza, per esempio, è un’ amorevole scelta di cura. Scegliere il tipo di cioccolato in base ai gusti di chi riceverà il nostro dono è un modo per dimostrare empatia. Scegliere la sorpresa in base alla situazione, allo stato d’animo, al messaggio che si vuole trasmettere all’altro è un bellissimo modo per creare vicinanza. E sorpresa.

Del nostro amore accade
come del ramo del biancospino,
che sta sulla pianta tremando
la notte alla pioggia e al gelo,
fino a domani, che il sole s’effonde
infra le foglie verdi sulle fronde.

Stiamo affrontando un’epoca difficile, di grandi cambiamenti e difficoltà. Abbiamo bisogno di stimolare, instillare, ispirare quanta più creatività sia possibile. In noi e negli altri. E sono dell’idea che la dolcezza, il pensiero poetico racchiuso nella sensazione di appagamento che ci trasmette il cioccolato sia un modo molto efficace per stimolare la creatività.

Ed ecco che Loris Dolciumi e le sue uova di pasqua artigianali personalizzate diventano un fantastico dispositivo creativo. Non ci credi? Allora ti racconto un’altra storia di famiglia.

Perché il cioccolato fa bene all’umore

Ancora mi rimembra d’un mattino
che facemmo la pace tra noi due,
e che mi diede un dono così grande:
il suo amore e il suo anello.
Dio mi conceda ancor tanto di vita
che il suo mantello copra le mie mani!

Era ottobre 2020, superato il primo lockdown per Covid19 ci stavamo muovendo verso il secondo. Dopo il primo Lockdown c’era stata l’estate con un clima iperdisteso. Ma la ripresa delle scuole ci avevano ripiombato nell’angoscia della diffusione del virus. Te lo ricordi anche tu come fosse ieri, vero? Cosa provavi? Come ti sentivi? Io, se ci penso, ho ancora i brividi.

Per combattere la grande tristezza che l’aver abbandonato attività sportive, la frequentazione degli amici, la socialità insomma, io e i miei figli prendemmo l’abitudine, ogni venerdì, di andare da Loris dolciumi all’uscita da scuola (17.30). Ogni venerdì Veronica, da dietro la sua mascherina, ci accoglieva col sorriso.

Di volta in volta sentivamo il profumo delle croccantiere o del cioccolato e ci inebriavamo di dolcezza da vedere (gli occhi sorridenti di Veronica) da annusare (hai idea del profumo della granella di pistacchio tostata?) da gustare e da ascoltare (Veronica, i suoi racconti, la sua gentilezza innata).

Da allora questo nostro piccolo rito ci ha permesso di avere 1 piccolo angolo di pace, di amore, di sorpresa. Un angolo dolce in cui rifugiarci per riprendere le forze necessarie ad affrontare tutto il resto. E credimi: ha funzionato e tutt’ora funziona!

Eccoti la dolcezza delle 3 poesie che compongono il cuore delle uova di Pasqua artigianali che ho regalato quest’anno alla mia famiglia

Se mi leggi regolarmente

(a proposito: GRAZIE! Siete in tantissimi e questo mi riempie di una GIOIA e senso di GRATITUDINE che, credimi, mi regalano grande dolcezza)

sai che amo la musica e la poesia. E che spesso musica e poesia si infiltrano nei miei articoli ricamandone la trama.

Se anche tu ami la poesia ecco il mio regalo: clicca qui sotto, un bellissimo podcast sulla poesia allieterà i tuoi prossimi minuti, durante i quali ti tufferai nei link di approfondimento qui sotto!

La Madre al Figlio di La madre al figlio di Langston Hughes

Figlio, ti dirò che la mia vita

non è stata una scala di cristallo

ma una scala di legno tarlato

con dentro i chiodi e piena di schegge

e gradini smossi sconnessi

e luoghi squallidi

senza tappeti in terra.

Ma ho sempre continuato a salire,

ed ho raggiunto le porte

ed ho voltato gli angoli di strade,

e qualche volta mi sono trovato nel buio,

buio nero, dove mai è stata luce.

Così ti dico, ragazzo mio,

di non tornare indietro,

di non soffermarti sulla scala

perché penoso è il cammino,

di non cedere, ora.

Vedi io, continuo a salire…

E la mia vita,

non è stata una scala di cristallo.


Langston Hughes

Prima di tutto l’uomo di Nazim Hikmet

Non vivere su questa terra

come un estraneo

e come un vagabondo sognatore.

Vivi in questo mondo

come nella casa di tuo padre:

credi al grano, alla terra, al mare,

ma prima di tutto credi all’uomo.

Ama le nuvole, le macchine, i libri,

ma prima di tutto ama l’uomo.

Senti la tristezza del ramo che secca,

dell’astro che si spegne,

dell’animale ferito che rantola,

ma prima di tutto senti la tristezza

e il dolore dell’uomo.

Ti diano gioia

tutti i beni della terra:

l’ombra e la luce ti diano gioia,

le quattro stagioni ti diano gioia,

ma soprattutto, a piene mani,

ti dia gioia l’uomo!


Nazim Hikmet

Viviamo, mia Lesbia, e amiamo di Caio Valerio Catullo

Viviamo, mia Lesbia, ed amiamo,

e ogni mormorio perfido dei vecchi

valga per noi la più vile moneta.

Il giorno può morire e poi risorgere,

ma quando muore il nostro breve giorno,

una notte infinita dormiremo.

Tu dammi mille baci, e quindi cento,

poi dammene altri mille, e quindi cento,

quindi mille continui, e quindi cento.

E quando poi saranno mille e mille,

nasconderemo il loro vero numero,

che non getti il malocchio l’invidioso

per un numero di baci così alto.

Caio Valerio Catullo

arte arte musicale artigianato in Bassa Romagna Attività a Lugo Attività e servizi in Bassa Romagna Attività in Bassa Romagna azdora Bagnacavallo bassa romagna ceramica cicloturismo cioccolato artigianale croccante artigianale dolciumi Eccellenze di Bassa Romagna emilia Romagna escursionismo gallerie d'arte impastare la pasta in casa libri lugo di Ravenna Lugo di Romagna mostra d'arte mototurismo musei Musei della Bassa Romagna musica musica in Romagna Natale in Romagna pasta fatta in casa piadina produzione musicale Ricette tradizionali ricette vegane Romagna Romagna in cucina Romagna Slow Romagna Toscana Shopping in Bassa Romagna staycations storia di Romagna tagliere e mattarello torrone artigianale Turismo in Bassa Romagna Turismo slow

Per approfondire:

  • Ho dedicato a Loris Lugo e alla sua produzione dolciaria artigianale altri articoli. Perché ogni occasione è buona per un po’ di Dolcezza. Che ne dici di leggere l’articolo sulla dolcezza dello stare insieme?
  • Segui i social di Loris Dolciumi per mantenertyi sempre aggiornato Facebook e Instagram; questa la pagina web
  • Vuoi leggere ancora di primavera e dolcezza artigianale? Allora ti suggerisco l’articolo sulla dolcezza della rinascita rappresentata da Armonie gioielli artigianali (sempre di Lugo)
  • cerchi qualche idea per le tue gite di primavera? Certo che ho l’articolo per te: scopri, all’interno del circuito de i Borghi più belli d’Italia, i borghi di Romagna da non perdere!
  • Chi è Guglielmo di Aquitania? 0 stato uno dei primi “trovatori”, aedo dell'”Amor Cortese”. Vuoi approfondire l’argomento? Condivido con te uno dei miei blog preferiti. Medium Aevum Web
  • Langston Huges è stato un importante poeta statunitense del secolo scorso. Qui per le sue poesie più famose
  • Nazim Hikmet è considerato uno dei più importanti poeti turchi dell’epoca moderna. Qui per leggere le sue poesie più famose
  • Caio Valerio Catullo non ha bisogno di grandi presentazioni ma se vuoi rispolverarne la bellezza clicca qui

Articolo creato 82

11 commenti su “Loris Dolciumi: l’emozione delle uova di pasqua artigianali personalizzate

  1. L’uovo di Pasqua di cioccolato personalizzato è veramente un’idea regalo particolare ed interessante. ciao wincento

  2. Ricevere un uovo personalizzato è qualcosa di davvero speciale e unico, sicuramente è un regalo che suscita emozioni da non tutti i giorni. Che meraviglia!

  3. Sicuramente ricevere un uovo di Pasqua personalizzato è davvero bello soprattutto poi quando c’è questa idea così originale di una bella poesia

  4. Bellissima l’idea di regalare delle poesie dentro l’uovo di pasqua artigianale personalizzato, potrei prendere spunto da te!

  5. Sicuramente ricevere un uovo personalizzato é una bella sorpresa, senza parlare del gusto che può avere un uovo di pasticceria rispetto ad un uovo commerciale. Un idea originale e romantica.

  6. Ho regalato delle uova personalizzate, ma non ho mai avuto il piacere di riceverne una. Nel mio paese c’é un pasticceria che le fa ma bisogna prenotarsi con tantissimo anticipo. Mi piacerebbe provare queste.

  7. Ci credi che in tanti anni non ho mai avuto modo di assaggiare e godere di un uovo di Pasqua artigianale e personalizzato? Immagino sia comunque un’emozione, per il lavoro speso e soprattutto per poter aver qualcosa che si sa che è stato fatto su misura per sé!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto