I borghi di Romagna di Bagnara di Romagna, Dozza e Montegridolfo sono parte dei Borghi più belli d'Italia

Borghi più belli d’Italia: i borghi di Romagna da non perdere!

Reading Time: 7 minutes

Non è un’esercitazione, ripeto non è un’esercitazione: scappa più veloce che puoi, prendi la prima macchina che trovi (meglio se è la tua) e raggiungi i borghi di Romagna da non perdere! Perché? Ne va della tua vita. Non mi credi?

Abbiamo trascorso due lunghissimi anni chiusi dentro a perimetri sempre più corti e stretti. Non abbiamo fatto in tempo a vedere la curva pandemica scendere (soddisfazioni zero eh, non sia mai che ci abituiamo bene) che nuove paure si sono affacciate sulla nostra psiche sfranta. Hai il dovere di prenderti cura di te: di vedere bei posti, contornarti di autentico fermento visionario che ha reso la Romagna famosa in tutto il mondo!

Guarda il calendario del 2022: a partire da domani cerca il primo fine settimana possibile e scappa in Romagna. Vieni a cercare storia, bellezza e buon vivere. Che racchiude tutti e 3 questi temi è il Club Borghi più belli d’Italia, giusto? Allora seguimi!

Che dici? Vivi in Romagna? Proprio come me, siamo fortunati! Sono certa che anche tu non hai visto tutti i 5 borghi di Romagna del circuito Borghi più belli d’Italia negli ultimi tempi. Sono tanti gli aggiornamenti che i borghi romagnoli hanno apportato alle loro proposte di accoglienza e turismo. Qualche esempio? Il borgo di pianura Bagnara di Romagna si è aggiunto al Club dei Borghi più belli d’Italia da pochissimi mesi, a Novembre 2021.

Continua a leggermi e scopri la grande bellezza che lo scrigno della terra di Romagna ha in serbo per te. Per facilitarti, ti ho preparato un bel menù cliccabile, così se c’è un borgo specifico che ti attira: VROOOOMMMMM sgommi direttamente sul link! E non dimenticarti degli approfondimenti!

  1. Mappa dei borghi di Romagna
  2. Bagnara di Romagna il borgo di pianura del buonvivere romagnolo
  3. Brisighella, il borgo del gesso
  4. Dozza il borgo dipinto al confine tra Emilia e Romagna
  5. Montefiore Conca: il castello dell’amore impossibile
  6. Montegridolfo: alla scoperta della Linea dei Goti
  7. San Giovanni in Marignano il granaio dei Malatesta
  8. San Leo e i balconi di Piero della Francesca
  9. Verucchio il villaggio dell’età del ferro
  10. Per approfondire

1. Mappa dei borghi di Romagna

Ti ho preparato una mappa con tutti i 15 Borghi più belli d’Italia dell’Emilia Romagna. In verde i borghi dell’Emilia e in rosso i borghi di Romagna da non perdere! Sono la meta perfetta per un fine settimana diverso dal solito, immerso nella tranquillità, i borghi sono sempre defilati dalle aree di maggior traffico.

Come vedi, i borghi di Romagna del circuito Borghi Più belli d’Italia sono perfetti anche se sei in vacanza al mare e vuoi regalarti una giornata diversa. Vicini sia alla costa ravennate (Bagnara di Romagna Dozza e Brisighella) che a quella riminese (i borghi tra Romagna e Marche), i borghi romagnoli sono perfetti per un detour dalle vacanze al mare, non credi anche tu? Per aiutarti, per ciascun borgo ho indicato la distanza, in Km, dal mare!

2. Bagnara di Romagna: il borgo di pianura che incarna il buon vivere romagnolo

Come si vive in un castello? Bene: si vive bene. Le alte mura fanno sentire protetti e aiutano gli abitanti del borgo a vivere in modo partecipato e condiviso.

Bagnara di Romagna è un bellissimo borgo di pianura racchiuso dentro ad una fortezza medioevale completamente intatta. Il castello sforzesco di Bagnara di Romagna, la Rocca di Bagnara e il Museo del Castello sono raccontati nel minimo dettaglio qui. La vita degli abitanti del borgo è parte dell’attrattività di Bagnara di Romagna, perché si ritrova in ogni contesto di interesse turistico (i diversi musei ed anche le feste e sagre che l’hanno resa famosa).

Bagnara di Romagna è entrata a fare parte dei Borghi più belli d’Italia a Novembre 2021; in quanto “new entry!” è assolutamente uno dei borghi di Romagna da non perdere! Leggi l’articolo Cosa vedere a Bagnara di Romagna, uno dei Borghi più belli d’Italia!

Bagnara di Romagna è in provincia di: Ravenna
Altitudine: m. 25 s.l.m.
Abitanti nel borgo:287
Distanza dalla costa (Punta Marina): 48 Km
Specialità del luogo: Il castrato (tra Aprile e Maggio: “Sagra del Castrato”); lo zafferano di Bagnara di Romagna; i vini Trebbiano, Albana e Sangiovese; i cappelletti e, ovviamente, la piadina.

3. Brisighella: il borgo del gesso

La strada che porta a Brisighella, da entrambi i versanti, è già magia. I vigneti che disegnano le primissime colline cominciano ad alternarsi agli ulivi. Su tutti, i meravigliosi calanchi del Parco regionale della Vena del Gesso Romagnola.

Brisighella ha un’anima tutta sua: un po’ sulfurea, diciamolo, barricadera! Terra per lungo tempo isolata e protetta dal suo castello, ha saputo polarizzare una popolazione di persone attente alla natura, a preservare le tradizioni. Trovi più informazioni su Eccellenze gastronomiche di Romagna, storia e natura: dove mangiare e dove bere a Brisighella.

Non perderti l’antichissima via degli asini: una via coperta che veniva percorsa dai birocciai per trasportare il gesso dalle cave al sicuro dalle intemperie!

Brisighella è in provincia di: Ravenna
Altitudine:m. 115 s.l.m.
Abitanti del borgo: 350
Distanza dalla costa (Lido di Dante / Marina di Ravenna): 60 Km
Specialità del luogo:  Olio extravergine di oliva Brisighella, Brisighello e Nobil Drupa; il carciofo Moretto; i vini della vena del gesso

4. Dozza il borgo dipinto al confine tra Emilia e Romagna

Bellissimo borgo alle porte di Bologna, ti chiederai, che ci fa tra i borghi della Romagna? Siamo in provincia di Bologna, quindi Dozza è in Emilia o in Romagna? La separazione tra Emilia e Romagna è individuata nel letto del fiume Sillaro: ciò che sta ad est del Sillaro (che è il caso di Dozzaè ritenuto all’interno della Romagna, mentre tutto quanto stia sulla sponda occidentale, a partire da Castel San Pietro Terme, rientra in Emilia. Quindi il bellissimo borgo dipinto di Dozza è in Romagna.

Perché borgo dipinto? Dozza, oltre alla magnifica rocca, offre ai visitatori uno spettacolo unico. I muri dell’antico borgo si animano di scene fantastiche grazie ai tanti murales a sorpresa! Pronti a scoprire i più belli?

Dozza è in provincia di: Bologna
Altitudine: m. 190 s.l.m.
Abitanti del borgo:1.055
Distanza dalla costa (lido di Dante): 65 Km
Specialità del Luogo:La gastronomia di Dozza è di confine: tipiche le paste condite con ragù di verdure e di carne. Da non perdere i garganellli ed i tortelli di ricotta!

5. Montefiore Conca: il castello dell’amore impossibile

La cosa che colpisce non appena si lascia il mare alle spalle e ci si arrampica per Montefiore Conca è il connubio terra-mare che si riflette ad ogni chilometro. Le tinte delle case blue mare ed indaco si mescolano con gli ocra dei casolari di collina. Gli ulivi si mescolano coi castagni. Montefiore Conca si presenta subito come un territorio di fusione e armonia!

La bellissima e austera Rocca di Montefiore Conca nasconde i segreti della tragica storia d’amore di Costanza Malatesta. La leggenda narra che, nelle notti di ottobre, nelle stanze del castello risuoni il pianto del fantasma della giovane Costanza Malatesta.

Montefiore Conca è in provincia di :Rimini
Altitudine :m. 385 s.l.m.
Abitanti del borgo: 350
Distanza dalla costa (Cattolica): 16 Km
Specialità del luogo: I passatelli, cotti nel brodo di carne, e naturalmente le caldarroste di Montefiore accompagnate da vino novello.

6. Montegridolfo: alla scoperta della linea dei Goti

Bellissimo il piccolo e perfettamente intatto borgo medioevale, Montegridolfo è meta ogni anno di turisti attirati dal famosissimo Museo Della Linea Dei Goti di Montegridolfo. Uno dei più piccoli borghi di Romagna (solo 40 abitanti), ospita infatti un ricchissimo museo sulla Linea dei Goti, oggi nota come Linea Gotica. Montegridolfo, infatti, in posizione strategica tra Romagna e Marche insieme a Quota 204 (che si trova tra Tavullia e Pozzo Alto), fu uno dei due capisaldi della Linea Gotica orientale.

Montegridolfo è in provincia di: Rimini
Altitudine: m. 300 s.l.m.
Abitanti del borgo:40
Distanza dalla costa (Cattolica):19 Km
Specialità del luogo:Tagliatelle e ai funghi, strozzapreti pasticciati; agnello, coniglio, pollo e piccione al forno

7. San Giovanni in Marignano: il granaio dei Malatesta

Ad un passo dal mare, San Giovanni Marignano è uno dei borghi di Romagna più vicini alle spiagge. Il piccolo borgo fortificato è stato appositamente costruito per custodire e proteggere il grano dei Malatesta. San Giovanni Marignano, infatti, è un piccolo borgo lungo la distesa di terra fertile del riminese che, all’epoca dei Malatesta, era una delle principali zone di coltivazione del grano.

L’aria del borgo di San Giovanni in Marignano è un mix di salmastro e campagna; questo connota tutto il vivere cittadino: frizzante come lo è la costa ma, al contempo dedito al buon vivere ed ai ritmi dei piccoli borghi.

San Giovanni in Marignano è in provincia di: Rimini
Altitudine: m. 30 s.l.m.
Abitanti del borgo:350
Distanza dalla costa (Cattolica):4 Km
Specialità del luogo:I passatelli in brodo, il vino dei colli di Rimini, l’olio

8. San Leo e i balconi di Piero della Francesca

La fortezza di San Leo si staglia sul paesaggio come la prua di una nave di pietra che beccheggia in un mare impazzito! Ho sempre amato questo panorama. Salire a San Leo ha sempre quel sentore di magico, in più è uno dei borghi tra Romagna e Marche e trasmette il fascino delle terre di mezzo.

Piero Della Francesca, tra i tanti panorami dei borghi di Romagna, ha scelto proprio la bellezza del territorio di San Leo per diverse rappresentazioni. Dal 2007, salendo, è possibile affacciarsi a due “Balconi di Piero”: ovvero due spiazzi da cui è possibile ammirare i panorami riprodotti da Piero della Francesca.  Il primo in località Varco Biforca-Tausano dove, nel panorama che guarda verso la Toscana, si ritrova il paesaggio del ritratto di Battista Sforza nel “Dittico dei Duchi” conservato agli Uffizi di Firenze. Il secondo è il paesaggio che fa da sfondo al dipinto di Piero “San Girolamo e il Devoto” (conservato nella Galleria dell’Accademia di Venezia).

San Leo è in provincia di: Rimini
Altitudine:m.589 s.l.m.
Abitanti del borgo:250
Distanza dalla costa (Rimini): 33 Km
Specialità del luogo:Coniglio al forno col finocchio selvatico! Una prelibatezza

9. Verucchio, scopri il villaggio dell’età del ferro

Ultimo, solo per ordine alfabetico, dei borghi di Romagna, il borgo di Verucchio, tra San Marino e il mare, nasconde un racconto antichissimo. Verucchio è uno dei borghi tra Romagna e Marche. Quella del villaggio villanoviano-etrusco dell’età del ferro che diede origine al borgo. Da non perdere il museo Archeologico di Verucchio in cui sono esposti i bellissimi corredi funerari: armi, strumenti per filatura e tessitura, gioielli in ambra e oro, finanche troni. Da non perdere il trono ligneo intagliato della fine dell’VIII secolo a.C.

Verucchio è in provincia di: Rimini
Altitudine: m. 330 s.l.m.
Abitanti del borgo: 1.000
Distanza dalla costa (Rimini): 17
Specialità del luogo: Cappelletti in brodo e la “zavardona”, sorta di maltagliati grossi fatti con farina di polenta conditi con un sugo sontuoso.

10. Per approfondire

Articolo creato 82

8 commenti su “Borghi più belli d’Italia: i borghi di Romagna da non perdere!

  1. Sono otto borghi meravigliosi e di cui non conoscevo l’esistenza. Per una visita in Romagna non devo assolutamente perderli.

  2. Che meraviglia! Tutti da visitare, ovvio.
    Da quale iniziare? Per mio gusto, quasi quasi da Montefiore Conca.
    Pregusto già il connubio tra terra e mare che descrivi benissimo. Mettici poi la silhouette del promontorio con la misteriosa rocca e sono già lì!

  3. Adoro i borghi romagnoli e qualcuno l’ho già visitato, ma appena riscalda un po’ voglio completare o comunque portare avanti le visite e da te trovo sempre tutti i consigli più utili per terminare i miei giri in Romagna.

  4. Un itinerario tutto da scoprire, anche dal punto di vista gastronomico, grazie soprattutto alle tue preziose informazioni

  5. Molto interessanti questi borghi, ma tu hai citato San Leo e non hai ricordato che la Rocca di San Leo è stato il luogo dove venne imprigionato, e morì, il conte di Cagliostro, con tutti i suoi misteri. Poi mi parli del fantasma di Costanza Malatesta alla rocca di Montefiore Conca. Ma allora questa è una zona esoterica da visitare! Brisighella lo avevo letto che era molto carino come borgo, quindi…da visitare.

  6. Tempo fa ho avuto la possibilità di visitare Sant’Arcangelo di Romagna, che avevo trovato molto caratteristico e dall’atmosfera autentica. Non lo vedo nella tua lista, quindi posso solo pensare che i luoghi che hai elencato siano ancora più notevoli, e quindi assolutamente da visitare!

  7. Concordo con il fatto che la tua regione offre davvero dei luoghi splendidi in fattore di borghi e castelli, ormai per ovvie ragioni sono chiusa in casa da 2 anni (non per mia scelta) e mi manca una delle mie più grandi passioni che è appunto visitare luoghi di cultura! Mi tengo da parte questa tua suggestiva lista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto