Vacanze culturali tra Romagna e Toscana a Palazzuolo sul Senio concerto di musica medioevale in piazza Strigelli a Palazzuolo sul Senio

Vacanze culturali tra Romagna e Toscana: non solo sport & outdoor per l’estate di Palazzuolo sul Senio

Reading Time: 7 minutes

Vuoi organizzare vacanze culturali tra Romagna e Toscana, senza rinunciare alla vita all’aria aperta ed attività outdoor? Nel borgo medioevale di Palazzuolo sul Senio troverai una comunità molto attiva che ha fatto dell’arte un importante filo conduttore. 

Nel cuore della Romagna Toscana, la vivace Palazzuolo sul Senio offre tante opportunità per vacanze all’insegna dell’arte (anche contemporanea) e del buon vivere. In quest’articolo ti elencherò 5 perle che daranno alla tua vacanza nella Romagna Toscana una marcia in più! Continua a leggermi! 

Borgo medioevale: la magia della storia che rende uniche le vacanze di cultura e arte 

Palazzuolo sul Senio è uno splendido borgo medioevale incastonato nelle colline di smeraldo dell’Alto Mugello. Quasi equidistante da Imola (38Km), Faenza (44Km) e Firenze (65 Km) è rinomato per le tante attività outdoor e sportive che lo caratterizzano. Quello che non tutti sanno, però, è che offre anche un’esperienza artistica unica.

Paese di confine, si narra da secoli attraverso l’arte e questo ha creato nella popolazione un attaccamento molto forte alla produzione artistica. Sono tanti gli atelier presenti nel paese come anche sparsi nei boschi della zona, il che restituisce la forza della cultura artistica che impregna questo territorio. Il centro cittadino è composto da meravigliosi esempi di architettura medioevale come l’iconico Palazzo dei Capitani (XIV secolo) o ancora il superbo cinquecentesco palazzo Bianconcini Strigelli col suo magnifico porticato medioevale. Suggestivo il Borgo dell’Ore, con impianto quattrocentesco di vicoli ed arcate, giunto fino a noi praticamente intatto. 

Architetture iconiche, cornici perfette per le Feste Medioevali che tanto hanno reso famosa l’estate palazzuolese! Quest’anno, il 16, 17, 18 Luglio torna il racconto di medioevo fatto di campi d’armi, tornei, spettacoli, musica, osterie. Il tema di quest’anno è “medioevo alla corte degli Ubaldini”. Un’occasione unica anche per famiglie e bambini. Le vacanze culturali tra Romagna e Toscana, a Palazzuolo sul Senio, fanno divertire e coinvolgono tutta la famiglia. Perché l’arte è stupore, sogno e magia;  l’Oste Ghibellina, organizzatore delle feste medioevali palazzuolesi, lo sa bene!

1) E50035: mini galleria di arte contemporanea 

Quante volte ti è capitato di vedere, nella tua stessa città o quartiere, edifici più o meno grandi, in disuso? Aree urbane che, vuoi per crisi vuoi per progettazioni non azzeccate, risultano inutili ed abbandonate? Purtroppo la risposta che molti di noi sono costretti a dare questa domanda è: spesso. Luoghi che diventano ben presto volano di degrado e rovina, lasciandoci spesso inermi osservatori.

Così non è stato per la popolazione di Palazzuolo sul Senio ed oggi proprio un edificio in disuso è diventato parte integrante del ricco tessuto culturale che connota questa perla della Romagna Toscana. Un’ edicola dismessa, grazie ad un progetto di rigenerazione urbana promosso dalla cooperativa di comunità locale CIA, oggi è una mini galleria di arte contemporanea super attiva! L’ex edicola oggi è uno spazio di cultura, incontro e progettualità comunitaria. Un luogo abbandonato riprende vita, grazie all’arte e diventa motore di educazione al bello. La mini galleria d’arte E50035, in meno di 2 anni di vita, ha portato a Palazzuolo sul Senio tantissimi artisti e rappresentanti della cultura contemporanea. Le vacanze culturali tra Romagna e Toscana ,a Palazzuolo sul Senio, devono includere l’arte contemporanea, per essere complete, giusto? Ecco alcuni artisti che hanno esposto nella mini galleria d’arte contemporanea E50035:

  • Robo Underground 
  • Walter Scarpi
  • E.L.I.O. 
  • Articolo9 Sovversivi Notturni
  • Pico
  • Karin Reichmuth
  • Marta Bonaventura (attualmente in esposizione) 

Attualmente è disponibile la bellissima ed ispirante installazione di Marta Bonaventura. Da Giugno, un’altra artista esporrà nella mini galleria d’arte modera. Si tratta di Elena Raimondi, ho già avuto la possibilità di scrivere della sua attività artistica ed attivismo sociale in questo articolo. A Fine Giugno i capolavori di Elena, fortemente ispiranti, saranno ospitati qui, sulle magiche rive del Senio. 

2) Edicole inaspettate: il Maestro Yoda aspetta solo te

L’arte è stupore, sogno e magia; non a casa a Palazzuolo il motto della mini galleria d’arte contemporanea è: 

Aspettati l’ inaspettato 

Le vacanze culturali tra Romagna e Toscana a Palazzuolo sul Senio sono piene di sorprese! Per questo motivo non c’è da stupirsi se, passeggiando sotto il porticato cinquecentesco del magnifico palazzo Bianconcini Strigelli potrai incontrare un grande vegliardo: il Maestro Yoda. Si tratta di un’opera dell’artista Karin Reichmuth. Il Grande Maestro dell’Ordine Jedi è scolpito da un unico masso proveniente dalla meravigliosa cascate della Presia (a un chilometro dall’abitato di Palazzuolo). La statua è stata commissionata da Matteo Chini in onore del famosissimo nonno Tito Chini.   “La grandezza non conta; guarda me: giudichi forse me dalla grandezza? Non dovresti farlo infatti, perché mio alleato è la Forza, ed un potente alleato essa è! La vita Essa crea, ed accresce! La sua energia, ci circonda … e ci lega!” Cit. Yoda

3) A spasso con Tito Chini: l’estate a Palazzuolo sul Senio è unica!

Pittore, decoratore, grafico, restauratore, alchimista, leggendario interprete dello stile liberty prima e déco poi (e forse la sua descrizione non è completa). Tito Chini ha lasciato la sua impronta in moltissime opere. Il capolavoro della vita è rappresentato dalle Terme di Castrocaro. Suoi i disegni architettonici del Padiglione delle Feste, le vetrate, i pavimenti, le decorazioni parietali, l’arredo e i magici rivestimenti ceramici a lustro delle partiture architettoniche esterne. Sue le decorazioni ceramiche e i grandi pannelli dipinti del Grand’ Hotel delle Terme. Madre palazzuolese, Tito Chini ha lasciato in questo angolo di mondo un percorso magico fatto di smalti, ceramiche vetri colorati, innovazioni e sperimentazioni. 13 sono le tappe del percorso “A spasso con Tito Chini che accompagna il visitatore a scoprire un mondo di bellezza e raffinatezza molto ricco. Informati presso l’ufficio turistico!

Vacanze di cultura e arte speciali, quelle che si trascorrono a Palazzuolo sul Senio. Perché qui la cultura è liquida, da cercare di vicolo in vicolo, da ammirare in mezzo allo spettacolo dei boschi fi castagno secolari che proteggono il paese. Come ha ben descritto Matteo Chini, docente di Fenomenologia delle arti contemporanee, “l’oggetto forgiato dall’Arte diviene simbolo sensibile della realtà immateriale . E attraverso il visibile l’osservatore può sollevare per un attimo la tenda che nasconde l’invisibile. Un velo che è possibile strappare anche attraverso la pietà e l’ascesi ma che prima di tutto si ottiene per mezzo dell’Arte”. 

L’unica origine dell’Arte è la conoscenza delle idee; e il suo unico fine è la comunione di tale conoscenza 

Schopenohuer

4) Ammirare uno dei 6 esemplari al mondo di pugnale Cinquedea

Pugnale a Cinquedea, uno dei 6 esemplari al mondo, a Palazzuolo sul Senio dove puoi fare vacanze di arte e cultura
Il superbo e rarissimo pugnale a Cinquedea che è possibile ammirare al Museo Archeologico Alto Mugello di Palazzuolo sul Senio

Sono due i musei di Palazzuolo sul Senio: Museo Archeologico Alto Mugello e Museo delle Genti di Montagna. Condividono la collocazione nella storico edificio del Palazzo dei Capitani, sulla cui facciata sono apposti stemmi nobiliari di vicari e capitani della Repubblica Fiorentina. Testimonianze del territorio riferibili alla civiltà contadina del secolo passato ma anche di epoca preromana, romana, medioevale e rinascimentale, tutte raccolte in un’unica struttura. 

Assolutamente da non perdere il rarissimo esemplare di pugnale “a Cinquedea” custodito nelle sale del museo. Rinvenuto in una tomba di giovane nobile della località Bibbiana (a pochi chilometri da Palazzuolo sul Senio) è un reperto quasi unico al mondo (ne esistono, in totale, 6). Si tratta di una incantevole daga di lusso, risalente presumibilmente al XV secolo. Essendo andata perduta la ricopertura in osso, è svelata in tutta la sua bellezza la lavorazione dell’impugnatura. 

5) Dormire in convento

Ho tenuto per ultima una vera e propria rarità che, secondo me possono rendere veramente uniche le vacanze di cultura e arte a Palazzuolo sul Senio.

A margine dell’abitato, si erge un piccolo ma curatissimo monastero: il santuario della Madonna della Neve. Nato nel 1459 come oratorio, divenne monastero nel 1600. Oggi è abitato dalle Ancelle di Maria che, in stretta sintonia con gli abitanti del paese conducono il monastero.

Molto bello da visitare, nasconde un cuore preziosissimo, da poco riportato al suo antico splendore: un lavatoio del 1600. Si tratta di un ambiente a volte, colonnato. Sono stati riportate alla luce e restaurate sia le ampie vasche in pietra serena che la caldaia a legna. Bellissima testimonianza di come veniva fatto il bucato, fino a non molti anni fa, utilizzando cenere ed acqua bollente.

Silenzio e tranquillità possono essere compagne importanti delle vacanze culturali tra Romagna e Toscana. Scegliere un monastero può essere un modo per entrare in contatto con la parte più interna di sé. Nel monastero della Madonna delle Nevi è possibile soggiornare, previa prenotazione, in una delle tante camere rese disponibili per gli ospiti. Lo slow tourism e il turismo sostenibile trovano, in questa opzione, un’opportunità massima.

Dove dormire a Palazzuolo sul Senio 

  • Albergo diffuso Locanda Senio, nel cuore medioevale del borgo. Qui è anche possibile mangiare
  • B&B La Torre del Vicario  sempre nel pieno centro medievale
  • Hotel Europa, segui su Facebook e Instagram.  All’ingresso del borgo, accanto alle principali strutture sportive (piscina, campi da tennis e da calcio). L’hotel è anche ristorante

Dove mangiare a Palazzuolo sul Senio: 

Sono tantissime le feste e fiere che caratterizzano l’estate palazzuolese, per aggiornamenti segui la Proloco di Palazzuolo sul Senio: Facebook

  • La Bottega dei Portici ristorante di prodotti tipici e tradizionale, nel cuore dell’architettura medioevale del borgo
  • Il cinghiale Bianco ristorante e pizzeria, cucina tradizionale
  • Mavì Cafè: pub molto attivo con tantissime proposte di intrattenimento musicale e cabaret. Piccola ristorazione. Facebook e Instagram

Per approfondire:

  • Segui Marta Bonaventura, che in questi giorni sta esponendo a Palazzuolo sul Senio, Facebook e Instagram
  • Elena Raimondi è molto importante per il racconto di Romagna di Piadina Story: ha regalato al blog, infatti, il bellissimo disegno della piadina in bicicletta, che trovi qui, ed il superbo disegno di Dante che trovi in questo articolo che ti suggerisce percorsi per vacanze dantesche. Vieni a leggere!
  • Ecco come seguire alcuni degli artisti citati: Robo_Underground puoi seguirlo qui Facebook; Karin Reichmuth qui Instagram ; Walter Scarpi Instagram;
  • Per organizzare al meglio le tue vacanze culturali tra Romagna e Toscana a Palazzuolo sul Senio, contatta l’Ufficio Turistico! Segui l’ufficio turistico di Palazzuolo sul Senio anche sui social Facebook e Instagram , sarai sempre aggiornato sulle tantissime iniziative!
  • Segui anche la mini galleria d’arte contemporanea E50035 sui social per i tanti e sempre interessanti aggiornamenti: Facebook e Instagram
  • Ecco il sito del Santuario della Madonna della Neve a Quadalto, per prenotare il tuo soggiorno
Articolo creato 43

25 commenti su “Vacanze culturali tra Romagna e Toscana: non solo sport & outdoor per l’estate di Palazzuolo sul Senio

  1. Hai scritto come sempre un articolo affascinante e comunicativo. Io sono amante del mare e i borghi medioevali li vedo volentieri in altre stagioni, ma consiglierò di sicuro al alcune persone che conosco, con figli, questa bella idea di vacanza. Il convento è attuale come idea, a Roma per esempio molti conventi hanno una vera e propria zona B&B. Basta che i letti non siano troppo duri però, non esageriamo con le penitenze.

  2. Quante attrazioni in questa località! Adoro i borghi medievali e i festival che ne ripercorrono tradizioni e cultura. Grazie per i preziosi consigli!

  3. Cosa dire… Mi hai appena dato un’idea per qualche giorno di relax tra arte, cultura e curiosità. Le gallerie d’arte, la suggestiva icona del maestro Yoda, le locande e la natura sono davvero un ottimo biglietto da visita. ☺️
    Maria Domenica

  4. Sai per quest’anno avevo proprio pensato di andare in Toscana a fine luglio, penso che andrò proprio a visitare questo borgo che vedo racchiude tutti gli elementi che piu’ mi piacciono

  5. Ammetto di essere rimasta totalmente e completamente estasiata a fronte di piccole, grandi caratteristiche che poi fanno di una vacanza il piacere stesso. Questa poi è una zona a me sconosciuta ed il piccolo itinerario da te proposte è dolcerrimo, quanta cultura e bellezza!

  6. Una zona meravigliosa, vista da un punto di vista diverso dal solito. Articolo molo interessante, lo salvo per la prossima occasione in cui sarò in zona. Grazie per le info precise e dettagliate.

    1. Ne sono veramente felice Maria Claudia. Il nostro è un paese bellissimo. Palazzuolo sul Senio, ad esempio, non ha solo delle splendide trestimonianze medioevali, ma anche una cittadinanza unita a valorizzare ciò che hanno ricevuto dal passato e creare nuovo valore loro stessi. Secondo me dobbiamo considerare anche questo, quando visitiamo il nostro paese. Quanti sono i cittadini che, di fronte ad amministrazioni spesso disattente, decidono di non partecipare più attivamente alla vita culturale o sociale locale? Queste realtà si stanno diffondendo sempre più e le riconosci dall’incuria e dall’abbandono. Quando, invece, visiti località amene, in ordine, decorate ed abbellite (i fiori nei balconi, le case curate anche se in modo semplice etc) sai di essere in un posto in cui i cittadini non mollano e combattono, ogni giorno, per vivere in un contesto di valore e per dare valore a chi lo visita.

      1. Cosa dire… Mi hai appena dato un’idea per qualche giorno di relax tra arte, cultura e curiosità. Le gallerie d’arte, la suggestiva icona del maestro Yoda, le locande e la natura sono davvero un ottimo biglietto da visita.
        Maria Domenica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto